Londra, il caffè si trasforma in pellet

 

I fondi del caffè a Londra trovano nuova vita diventando pellet per alimentare stufe, caldaie e, in futuro, anche le auto.

Le aziende First Mile e Bio-Bean hanno dotato tutti i coffeshop della catena “Caffè Nero”, della città di Londra, di speciali sacchi per la raccolta di fondi usati.

L’obiettivo è di ottenere 98 tonnellate di pellet da 218 tonnellate di fondi di caffè, al fine di riscaldare 453 abitazioni per un anno.

E il pellet di caffè è da preferire rispetto a quello prodotto con il legno, perchè la resa energetica è doppia.

L’intenzione di “Caffè Nero” è di estendere l’iniziativa ad altre città, ma anche, per un prossimo futuro, di trasformare i fondi di caffè in biodiesel.

L’iniziativa di valorizzare gli scarti del caffè in nuovi materiali energetici non è però una prerogativa londinese.

In Italia, ad esempio, abbiamo Oltrecaffè, startup modenese, che ha come obiettivo la valorizzazione delle risorse nascoste di tutti quei materiali che troppo spesso vengono trattati come rifiuti.

Oltrecaffé ha deciso, già da un po’ di anni a questa parte, di puntare sul riciclo intelligente degli “scarti” del caffè per creare il primo pellet italiano al 100% ecologico.

L’Italia, infatti, è il principale importatore europeo di pellet per uso domestico e l’unico Paese in cui il consumo è quasi quattro volte superiore alla produzione.

D’altra parte, si producono circa 380 milioni di kg di fondo di caffè, che ogni anno finiscono nei rifiuti. Da qui prende forma la soluzione: un pellet al caffè 100% sostenibile, riciclato e riciclabile, con un processo produttivo a catena corta, con basso impatto ambientale e senza scarti.

 

Se ti è piaciuto l’articolo, iscriviti alla nostra newsletter. Riceverai una e-mail ogni volta che uscirà un nuovo articolo. Grazie 😉

Se hai un’azienda e vuoi risparmiare tempo e denaro, visita il nostro sito eccoilnoleggio.it, e creati la stampante su misura!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

WordPress spam blocked by CleanTalk.